STORIA HOCKEY VALDAGNO

2014-2015 - La Recalac Hockey Valdagno 1938, dopo aver perso la Supercoppa Italiana (Forte dei Marmi 27.09.2014 Forte dei Marmi-Valdagno 9-4), viene eliminato dal Trissino ai quarti di finale di Coppa Italia (Final Eight Coppa Italia Follonica 27.02.2015  Valdagno-Trissino 3-6). La Recalac Hockey Valdagno 1938, dopo essere arrivata al 2° posto nel girone di Eurolega alle spalle del Porto, si qualifica per i quarti di finale dove viene eliminata dal Barcellona (Valdagno 07.03.2015 Valdagno-Barcellona 2-6 / Barcellona 21.03.2015 Barcellona-Valdagno 8-5). La Recalac Hockey Valdagno 1938 si classifica al 4° posto in Serie A1 e viene eliminata ai quarti di finale dei play-off dal Trissino (Valdagno-Trissino 2-5/2-1/2-3). Massimo Tataranni capocannoniere serie A1 con 71 goal (stecca d'oro). Lucas Ordonez 4° con 55 goal.


2013-2014 - La Recalac Hockey Valdagno 1938, dopo aver perso la Supercoppa Italiana ai rigori (05.10.2013 Valdagno-Viareggio 8-9 dopo i tiri di rigore (5-5 dopo i tempi regolamentari ed i supplementari)), vince la Coppa Italia a Giovinazzo (Final Eight Coppa Italia - 02.03.2014 Finale Valdagno-Viareggio 5-1). La Recalac Hockey Valdagno 1938 si classifica al 3° posto in Serie A1 e, dopo aver superato nei play-off il Follonica ed il Breganze, arriva per la 5^ volta consecutiva in Finale Scudetto dove perde contro il Forte dei Marmi per 3-0 (Forte dei Marmi-Valdagno 6-4/6-1/6-3). Massimo Tataranni capocannoniere serie A1 con 69 goal (stecca d'oro). La Recalac Hockey Valdagno 1938 dopo aver vinto il girone di Eurolega, viene eliminata ai quarti di finale dal Vendrell (Vendrell-Valdagno 4-6/7-4). 

02.03.2014 Coppa Italia - Finale Valdagno-Viareggio 5-1 - Valdagno vince la Coppa Italia
02.03.2014 Coppa Italia - Finale Valdagno-Viareggio 5-1 - Valdagno vince la Coppa Italia


2012-2013 - La Recalac Hockey Valdagno, dopo aver vinto Supercoppa Italiana e Coppa Italia, vince il suo terzo scudetto rimanendo imbattuta per tutta la durata dei playoff, compresa la serie finale disputata contro il Viareggio (Viareggio-Valdagno 2-3/3-6/4-9). Pedro Gil capocannoniere serie A1 con 60 goal (stecca d'oro). La Recalac Hockey Valdagno giunge sino alle Final Four di Eurolega, tenutesi ad Oporto, dove viene eliminata dalla squadra ospitante con il punteggio di 9 a 7.

Scudetto.svg

11.06.2013 Finale Scudetto Gara 3 Valdagno-Viareggio 9-4 - Valdagno Campione d'Italia
11.06.2013 Finale Scudetto Gara 3 Valdagno-Viareggio 9-4 - Valdagno Campione d'Italia

04.12.2012 Coppa Italia - Finale Valdagno-Viareggio 5-1 - Valdagno vince la Coppa Italia
04.12.2012 Coppa Italia - Finale Valdagno-Viareggio 5-1 - Valdagno vince la Coppa Italia

2011-2012 - La Recalac Hockey Valdagno, battendo al PalaBarsacchi il Viareggio per 6 a 5, vince la Supercoppa Italiana (Viareggio 11-10-2011). Si classifica al 2º posto nel girone C di Eurolega e si qualifica per la Final Eight di Lodi dove, per la prima volta nella storia, arriva a disputare la semifinale di Eurolega contro il Liceo La Coruna. Si classifica al 4º posto in serie A1 (55 punti nella fase regolare) e dopo aver superato nei Playoff il Bassano 54 ed il Lodi, si qualifica per la Finale dove vince lo Scudetto battendo il Viareggio per 3-1 (Valdagno-Viareggio 8-4/7-8/7-2/7-4).

Scudetto.svg

13.10.2012 Supercoppa Italiana - Valdagno-Lodi 4-2 - Valdagno vince la Supercoppa
13.10.2012 Supercoppa Italiana - Valdagno-Lodi 4-2 - Valdagno vince la Supercoppa
16.06.2012 Finale Scudetto Gara 4 - Valdagno-Viareggio 7-4. Valdagno Campione d'Italia
16.06.2012 Finale Scudetto Gara 4 - Valdagno-Viareggio 7-4. Valdagno Campione d'Italia

11.10.2011 Supercoppa Italiana - Viareggio-Valdagno 5-6 - Valdagno vince la Supercoppa Italiana
11.10.2011 Supercoppa Italiana - Viareggio-Valdagno 5-6 - Valdagno vince la Supercoppa Italiana

2010-2011 - L’Isello Valdagno Campione d’Italia vince la Supercoppa Italiana battendo al PalaLido il Follonica per 5 a 3 (Valdagno 28-09-2010). L’Isello Valdagno arriva in finale di Coppa Italia ma perde contro il Viareggio al golden goal (5-5 Finale andata disputata a Viareggio / 4-4 Finale di ritorno disputata a Valdagno e vittoria del Viareggio ai supplementari con il golden goal). Il 18-12-2010 al PalaLido l'Isello Valdagno vince 10-3 la sfida con l'Fc Porto in EuroLega ed entra nella storia dell'hockey su pista perchè prima squadra italiana a concludere una partita in doppia cifra contro i portoghesi e con uno scarto di 7 reti. L'Isello Valdagno si classifica al 1° posto nel giorne D di Eurolega e si qualifica per la Final Eight di Andorra dove perde contro il Reus per 4-2. L’Isello Valdagno si classifica al 2° posto in serie A1 (64 punti nella fase regolare, punteggio record per il Valdagno) e dopo aver superato nei Playoff il Seregno (quarti di finale) ed il Lodi (semifinale) si qualifica per la Finale Scudetto dove perde contro il Viareggio per 3-0 (Valdagno-Viareggio 4-9/1-5/3-4).

Formazione 2010-2011 Calendario 2010-2011

28-09-2010 Supercoppa Italiana - Valdagno-Follonica 5-3 - Valdagno vince la Supercoppa
28-09-2010 Supercoppa Italiana - Valdagno-Follonica 5-3 - Valdagno vince la Supercoppa

2009-2010 - L’Isello Valdagno si classifica al 1° posto in serie A1 (fase regolare) e dopo aver superato nei Playoff il Sarzana (quarti di finale), il Breganze (semifinale) e il Follonica (finale), vince lo Scudetto dopo 72 anni di storia (Valdagno Campione d'Italia 2009-2010 - Follonica 08-06-2010).

Massimo Tataranni capocannoniere serie A1 con 63 goal (stecca d'oro). In data 16-01-2010 il Valdagno in EuroLega vince in casa del Porto (Risultato finale Porto-Valdagno 3-5); in data 27-03-2010 il Valdagno in EuroLega vince al PalaLido contro il Porto (Risultato finale Valdagno-Porto 5-3). Il Valdagno vince il gruppo D di Eurolega con 13 punti e per la prima volta nella sua storia accede alla Final Six.

Formazione 2009-2010 Calendario 2009-2010

Scudetto.svg

08-06-2010 Follonica-Valdagno 3-5 Gara 4 Finale Scudetto - Valdagno Campione d'Italia
08-06-2010 Follonica-Valdagno 3-5 Gara 4 Finale Scudetto - Valdagno Campione d'Italia


2008/2009 - La Toyota Valdagno si classifica al 4° posto in serie A1 ed accede ai Playoff arrivando fino in semifinale (eliminato dal Follonica). In questa stagione il Valdagno per la prima volta nella sua storia partecipa all'EUROLEGA e nel girone di qualificazione la squadra si comporta al meglio riuscendo a mettere in seria difficoltà i più blasonati club europei in primis il Barcellona (13-12-2008 Valdagno-Barcellona 2-2 - 17-01-2009 Valdagno-Vic 4-3). La Toyota Valdagno arriva in finale di Coppa Italia ma perde entrambe le sfide con il Follonica (3-5 Finale di andata disputata a Valdagno / 1-4 Finale di ritorno disputata a Follonica).

Formazione 2008-2009 Calendario 2008-2009

28-10-2008 Valdagno-Follonica 3-5 Andata Finale Coppa Italia 2008
28-10-2008 Valdagno-Follonica 3-5 Andata Finale Coppa Italia 2008

2008 - Al Marzotto Valdagno viene assegnata la STELLA al merito sportivo (Oro) CONI massima onorificenza assegnata dalla giunta nazionale del Coni. La Stella d’Oro vuole attestare, di fronte al mondo sportivo, i meriti degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti della Società. 

2007-2008 - La Toyota Valdagno si classifica al 5° posto in serie A1 (al 4° posto il Trissino in virtù dei risultati negli scontri diretti) ed accede ai Playoff arrivando fino in semifinale (eliminato dal Follonica). In questa stagione il Valdagno arriva in finale di Coppa CERS ma perde contro il Tenerife ai tiri di rigore. Il 26-02-2008 viene inaugurato il nuovo PALALIDO (All Star Game). In data 01-03-2008 si gioca Valdagno-Prato (Risultato finale 2-1), prima partita ufficiale del Valdagno al nuovo PalaLido. In data 15-03-2008 si gioca l'ultima partita ufficiale alla vecchia e gloriosa Pista Lido: Valdagno - Portosantense di Coppa Cers (Risultato finale 4-3 per il Valdagno che passa in semifinale). Carlos Nicolia vicecapocannoniere serie A1 con 51 goal.

Formazione 2007-2008 

20-04-2008 Finale Coppa Cers 2007-2008 Tenerife-Valdagno 6-5 dopo i tiri di rigore
20-04-2008 Finale Coppa Cers 2007-2008 Tenerife-Valdagno 6-5 dopo i tiri di rigore
15-03-2008 Valdagno-Portosantense 4-3 ultima partita ufficiale alla Pista Lido
15-03-2008 Valdagno-Portosantense 4-3 ultima partita ufficiale alla Pista Lido

2006-2007 – L’Eco.el Valdagno si classifica al 4° posto in serie A1 ed accede ai Playoff. Dopo aver superato brillantemente i quarti di finale l’Eco.el Valdagno incontra in semifinale il Follonica. L’Eco.el Valdagno riesce nell’impresa di battere in casa i Campioni d’Europa del Follonica in gara 1 (golden goal di Hernandez). Solo dopo due partite molto combattute (gara 2 e gara 3 giocate a Follonica) i Campioni d’Europa riescono ad avere la meglio su un encomiabile Eco.el Valdagno. Carlos Nicolia vicecapocannoniere serie A1 con 54 goal.

Formazione 2006-2007 Calendario 2006-2007  


2005-2006 - Dopo 67 anni storia la Marzotto abbandona ufficialmente la sponsorizzazione della prima squadra. Eco.el diventa il nuovo sponsor primario del Valdagno. L’Eco.el Valdagno si classifica al 9° posto in serie A1.

Formazione 2005-2006 

13-12-2005 Trissino-Valdagno 1-3 Campionato serie A1 2005-2006
13-12-2005 Trissino-Valdagno 1-3 Campionato serie A1 2005-2006

2004-2005 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A1 ed accede ai Playoff ma viene eliminato dal Reggio Emilia al primo turno.

Formazione 2004-2005

Campionato serie A1 2004-2005 Valdagno 7° classificato accede ai Playoff scudetto
Campionato serie A1 2004-2005 Valdagno 7° classificato accede ai Playoff scudetto

2003-2004 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 2° posto in serie A2 e viene promosso in serie A1 con la Salernitana 1° e il Lodi 3°; partecipa ai Playoff scudetto ma viene eliminato dal Forte dei Marmi al primo turno. Il Marzotto Valdagno gioca la finale di Coppa di Lega di serie A2 ma perde contro il Thiene (Risultato finale Thiene-Valdagno 4-2 - partita giocata a Valdagno). Nel 2004 i tifosi fondano il gruppo denominato Brigate.

Formazione 2003-2004

2002-2003 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 13° posto in serie A1 (14 squadre) e retrocede in serie A2 con il Thiene 14°.

 

Formazione 2002-2003

 

2001-2002 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 10° posto in serie A1 (12 squadre).

 

Formazione 2001-2002

 

2000-2001 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 1° posto in serie A2 nel girone A e viene promosso in A1 insieme al Follonica 1° nel girone B e al Thiene vittorioso negli spareggi con il Castiglione. Matteo Peghin capocannoniere del girone A di serie A2 con 39 reti. In questa stagione il Marzotto Valdagno affronta in campionato l’Amatori Valdagno promosso in serie A2 alla fine della precedente stagione. 20-01-2001 Marzotto Valdagno-Amatori Valdagno 5-4 – 24-03-2001 Amatori Valdagno-Marzotto Valdagno 5-6.

Formazione 2000-2001 Calendario 2000-2001

 

2000 - Al Marzotto Valdagno viene assegnata la MEDAGLIA d’ORO per meriti sportivi FIHP.

 

1999-2000 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 11° posto in serie A1 (12 squadre) e retrocede in serie A2 insieme al Follonica 10° e al Sandrigo 12°.

Formazione 1999-2000

 

1998-1999 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 8° posto in serie A1 (12 squadre).

1997-1998 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2 e a fine stagione viene promosso in serie A1.

Calendario 1997-1998 

1997 - Al Marzotto Valdagno viene assegnata la STELLA al merito sportivo (Argento) CONI.

 

1997 - Il Marzotto Valdagno vince la Coppa di Lega di serie A2 battendo in Finale il Lodi (Risultato finale Valdagno-Lodi 5-4 - partita giocata a Valdagno).

1997 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2.

Calendario 1997

 

1996 - Al Marzotto Valdagno viene assegnata la MEDAGLIA d’ARGENTO per meriti sportivi FIHP.

 

1995-1996 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2.

 

1994-1995 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2.

Calendario 1994-1995

 

1993-1994 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2.

 

1992-1993 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 ma a fine stagione retrocede in serie A2.

Calendario 1992-1993

 

1992 - Al Marzotto Valdagno viene assegnata la STELLA al merito sportivo (Bronzo) CONI.

 

1991-1992 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1.

1990-1991 - In questa stagione il Marzotto Valdagno raggiunge il suo massimo traguardo internazionale arrivando a disputare la semifinale di Coppa CERS contro il Benfica (Valdagno-Benfica 3-5 / Benfica-Valdagno 5-5).



1989-1990 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 5° posto nel Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 (16 squadre) e si qualifica per la prima volta nella sua storia alla Coppa Cers. Massimo Cunegatti (portiere del Marzotto Valdagno) vince il Campionato Europeo 1990 con la maglia della Nazionale Italiana di hockey su pista.

Formazione 1989-1990



1988-1989 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1.

Formazione 1988-1989


1987-1988 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 1° posto in serie A2 e viene promosso in serie A1 insieme al Breganze 2°.

 

1986-1987 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 ma a fine stagione retrocede in serie A2.

 

 


Formazione stagione 1985/86


1985-1986 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A2 e a fine stagione viene promosso in serie A1.

 

 

Calendario 1985-1986

Formazione stagione 1984/85

 

1984-1985 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 ma a fine stagione retrocede in serie A2.

 

Calendario 1984-1985


1983-1984 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 2° posto in serie A2 e viene promosso in serie A1 insieme al Giovinazzo 1° e allo Sporting Viareggio 3°. Il Marzotto Valdagno partecipa ai Play Off ma viene eliminato al 1° turno dal Reggio Emilia (6-6 / 3-8). Faccin capocannoniere di serie A2 con 57 reti.


Formazione stagione 1982/83

1982-1983 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 ma a fine stagione si classifica 14° con 14 punti e retrocede in serie A2.

1981-1982 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista serie A1 e a fine stagione si classifica 9° con 23 punti.

1980-1981 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 2° posto in serie B e viene promosso in serie A insieme al Vercelli 1° e al Castiglione 3°.


1979-1980 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 14° posto in serie A con 9 punti (14 squadre) e retrocede in serie B insieme al Salerno 13°.

Formazione 1979-1980


1979 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 1° posto in serie B e viene promosso in serie A insieme al Salerno 2°.


1978 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 14° posto in serie A con 11 punti (14 squadre) e retrocede in serie B insieme al Grosseto 13°.

1977 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 1° posto in serie B e viene promosso in serie A insieme al Forte dei Marmi 2°. Nel 1977 i tifosi fondano il gruppo denominato Fossa BiancoAzzurra.

1976 - Il Marzotto Valdagno partecipa al Campionato di serie B.


1975 - Il Marzotto Valdagno con 18 punti si classifica al 11° posto in serie A insieme con Trissino 10° e Goriziana 9° (12 squadre). Il Marzotto Valdagno retrocede in serie B dopo aver perso gli spareggi retrocessione giocati a Lodi (Trissino-Goriziana 3-3, Trissino-Valdagno 9-2, Goriziana-Valdagno 11-5).

Formazione 1975


1974 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A con 21 punti (12 squadre).


1973 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A con 18 punti (12 squadre).


1972 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 9° posto in serie A con 18 punti (12 squadre).


1971 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 24 punti (12 squadre).


1970 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 5° posto in serie A con 18 punti (10 squadre).


1969 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 16 punti (10 squadre).


1968 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 17 punti (10 squadre).


1967 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A con 15 punti (10 squadre). "Dalla Chiara" partecipa con la Nazionale Italiana ai Campionati Europei di Hockey su pista disputati a Bilbao in Spagna.


1966 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A con 13 punti (10 squadre).


1965 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 15 punti (10 squadre). Sbalchiero (attaccante Marzotto Valdagno) vicecapocannoniere con 27 reti.


1964 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 18 punti (10 squadre).

1963 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 4° posto in serie A (10 squadre) con 22 punti a 7 lunghezze di distanza dai Campioni d'Italia della Triestina. Luigi De Gerone (attaccante del Marzotto Valdagno) vicecapocannoniere con 35 reti. Il Marzotto Valdagno vince la prima edizione del Torneo Internazionale di Basilea.

1962 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 7° posto in serie A (10 squadre). “Angelo Noro” portiere del Marzotto Valdagno partecipa ai campionati del Mondo in Cile nel 1962 conquistando la medaglia d’Argento, complessivamente ha rivestito la maglia Azzurra per 70 volte.

1961 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 3° posto in serie A (10 squadre). In questa stagione il Marzotto Valdagno ottiene il miglior risultato di sempre arrivando al 3° posto nella classifica finale del Campionato Italiano di Serie A con 22 punti a 10 lunghezze di distanza dai Campioni d'Italia del Monza. 

1960 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 16 punti (10 squadre). Il Marzotto Valdagno vince il Trofeo Disciplina.

1959 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 20 punti (10 squadre). "Noro" (portiere) e "De Gerone" (attaccante) partecipano con la Nazionale Italiana ai Campionati Europei di Hockey su pista disputati a Ginevra in Svizzera. 

 

1958 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 4° posto in serie A (10 squadre).

 

Nel Campionato 1958 il Marzotto Valdagno ottiene il suo migliore piazzamento in classifica generale arrivando al 4° posto (al 3° posto il Modena per miglior differenza reti) con 18 punti con il Novara Campione d’Italia con punti 26.

 

1957 - Il Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 15 punti (10 squadre).

 

1956 - Nel 1956 la Società C.R.A.L. Marzotto Valdagno cambia denominazione in Associazione Hockey Marzotto Valdagno. Il Marzotto Valdagno si classifica al 8° posto in serie A con 3 punti (10 squadre).

1955 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno si classifica al 5° posto in serie A con 10 punti (8 squadre). 

 

1954 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno vince il Campionato Italiano di Hockey su pista di serie B e viene promosso in serie A.

1953 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A (8 squadre). Nel 1953 il Club Valdagnese ha dato alla nazionale Italiana Seniores un grande campione “Diego Marchetto” e nello stesso anno la nazionale italiana vince il prestigioso titolo Mondiale a Ginevra. In quella occasione Marchetto è stato premiato come miglior “centro” del Mondo.

1952 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno si classifica al 4° posto in serie A con 14 punti a 7 lunghezze di distanza dai Campioni d'Italia della Triestina (8 squadre). 

1951 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno si classifica al 5° posto in serie A con 12 punti (8 squadre).

1950 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno si classifica al 6° posto in serie A con 12 punti (8 squadre).

1949 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno vince il primo Campionato Italiano di Hockey su pista di serie B a girone unico e viene promosso in serie A. Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno partecipa a Novara al girone eliminatorio per l'accesso alle finali scudetto e si classifica 5° con 2 punti (6 squadre).

1948 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista di serie B.


1947 - Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno partecipa al Campionato Italiano di Hockey su pista di serie B.

1946 - Al termine del conflitto mondiale, per impulso ancora di Giovanni Piazzon, la Società ha trovato nuovo slancio ed impulso. Nella stagione sportiva 1946 iniziano i primi impegni a livello Nazionale (prima partita ufficiale a livello Nazionale datata 31 agosto 1946). Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno viene inserito in un girone con Monza, Milan, Juventus Novara, Saves Alessandria e Ferroviario Trieste. Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno termina il girone con un punto in classifica.

1945- Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno partecipa al torneo regionale di Hockey su pista.

 

1943-1944 - Gli anni della guerra interrompono la crescita della Società in quanto tutti sono impegnati nelle vicende belliche.

1938-1942 - Il primo Presidente della Società fu il signor Wladimiro Soldà, ma l’artefice del successo e della crescita della squadra biancoceleste è stato il Signor Giovanni Piazzon che in quel periodo ricopriva la carica di Vicepresidente e Allenatore. Il C.R.A.L. Marzotto Valdagno partecipa in questi anni ai primi tornei a livello provinciale e regionale.

1938 - Viene fondata la Società di Hockey su pista C.R.A.L. Marzotto Valdagno (Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori Marzotto). Nel 1956 la Società C.R.A.L. Marzotto Valdagno cambierà denominazione in Associazione Hockey Marzotto Valdagno.

L’inizio della attività sportiva a rotelle nella città di Valdagno risale alla fine degli anni “Trenta” (1938); come pista per il gioco dell'hockey viene utilizzata la “Cavalchina” (locale utilizzato anche come pista da ballo) situata nel piano sotterraneo del cinema teatro Rivoli (teatro più grande del Veneto).